TRISTANO E ISOTTA
Richard Wagner


di Daniele Gatti
Regia di Pierre Audi
Interpreti Andreas Schager, Rachell Nicholls, Brett Polegato, John Relyea
Durata 270 minuti
Anno 2018
Genere Lirica

Capolavoro del romanticismo tedesco, il Tristano e Isotta, dramma musicale in tre atti composto fra il 1857 e il 1859, si basa sulla storia in lingua francese raccontata da Tommaso di Bretagna nel XII secolo: Wagner, però, anche autore del libretto, ha condensato l’infelice e impossibile amore fra il cavaliere Tristan, nipote del Re Marco e la principessa irlandese Isotta, caricandola di complesse e sofisticate implicazioni filosofiche (Schopenhauer in primis) fra eros e thanatos rendendola un’opera raffinata e complessa. 

Il direttore Daniele Gatti,  unico italiano ad aver diretto anche al Teatro di Bayreuth, il tempio wagneriano per eccellenza dice dell'opera:  "Si dice sempre che il Tristano sua un'opera sull'amore. Io credo invece che sia più un'opera sulla morte. Lo si avverte già nel preludio, in cui l'anelito alla morte sembra allontanare sempre di più il desiderio che un amore terreno possa avere il suo compimento. Tristano e Isotta sono archetipi di un amore impossibile nelle condizioni umane. Più la musica si fa dolce, più allude a una trasfigurazione". Nella stessa direzione va la regia di Audi, "minimalista, intimista e geometrica, ma assolutamente rispettosa delle dinamiche musicali".



GIORNI E ORARI

TOP